Aforismi sul balsamico

AFORISMI “SENZA DISCUSSIONE”

Se il vino era il nettare degli dei l’Aceto ne è il suo inverso Bergamotto.

Un tempo si diceva, a coloro che non erano della nostra terre, che da noi esisteva l’Aceto di Vino oggi, quelle stesse genti, dicono che qui si trova l’Aceto “Divino”.

Quando si chiede alla vita di esaltare i suoi sapori si chiama in causa l’aceto, così come al Palio di Siena è stato battezzato Aceto il cavaliere con la personalità più forte e decisa, colui che ha esaltato i sapori del Palio.

Sarà un caso ma qualche goccia di aceto sulle tempie ridà vita nei momenti difficili, e non è mitologia.

E’ vero che un balsamico invecchiato potrebbe essere denso, ma non è detto che un balsamico denso sia invecchiato

Un buon “Balsamo” rivitalizza la pelle come un buon “Balsamico” rivitalizza i sensi.

Nella fantasia incontenibile di ricette in costante evoluzione la formula base non è mai cambiata ed è quella che ancora oggi consigliamo di mantenere.

Si tratta di un distillato ortodosso frutto di pazienza e amore che richiede cure e attenzioni perché la maturazione sia corposa, aromatica ed esclusivamente di mosti autoctoni.

Le uve, il legno delle botti, la temperatura dell’ambiente, l’umidità, le correnti d’aria, il travaso da un contenitore all’altro, sono solo alcuni degli elementi che consentono di arrivare al risultato finale: ”un sogno per chi viene da altre terre”.

Un profumo di altri tempi racchiuso in pregiate botticelle secolari per i palati più esigenti di oggi.
“C’era una volta un Re, sua maestà l’Aceto Balsamico”

Quando la passione diventa mestiere il lavoro diventa un piacere!