Aceto Balsamico News

Acetaia Valeri le Novità

vuole essere una raccolta di informazioni per Voi, preziose, per tenervi sempre aggiornati di tutto quanto fa notizia a proposito di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e Aceto Balsamico di Modena, quei due prodotti per far distinguere Modena a tavola.

Potremo aggiornarVi con una semplice notizia della stampa o, meglio, qualche miglioria delle regolamentazioni che tutelano e garantiscono il prodotto in tutto il mondo.

4 marzo 2015 Francia e Germania riconoscono Modena come patria del “Balsamico”

97% degli italiani conosce l’Aceto balsamico di Modena IGP, ma l’awareness riguarda anche i tedeschi e francesi dove la percentuale supera l’80%. Se il dato sulla conoscenza del prodotto è sorprendente, ancora di più lo sono le percentuali di francesi e tedeschi che, se sollecitati sull’origine territoriale, riconducono a Modena un prodotto denominato “balsamico” rispettivamente nel 63% e 51% dei casi. Su tali informazioni e sulla condivisione dell’assunto che le politiche e le strategie non si possono fare individualmente o isolatamente, ma hanno bisogno di condivisione, consenso e concertazione oltre che di un’azione intelligente e di sistema, si è sviluppato questa mattina a Roma al Ministero delle Politiche Agricole l’incontro – organizzato dal Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP insieme ad AICIG e Fondazione Qualivita – su “DOP e IGP: politiche e strategie di tutela”.  Ad aprire i lavori di quello che è stato un momento proficuo di riflessione e confronto a più voci per coinvolgere a vario titolo tutto il settore delle DOP e IGP, andando quindi oltre l’analisi  del singolo prodotto Aceto Balsamico di Modena, è stato  il Presidente del Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP Stefano Berni, a cui hanno fatto seguito gli interventi  – moderati dal Direttore del Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP Federico Desimoni – del Presidente dell’Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche Giuseppe Liberatore e del Direttore Generale di Fondazione Qualivita Mauro Rosati, oltre a Emilio Gatto del MIPAAF, Giorgio Bocedi avvocato, Silvia Zucconi coordinatore dell’area agroalimentare di Nomisma e Stefano Vaccari di ICQRF. segue ..... 

12 marzo 2015 Il Balsamico per gentleman Usa :Senatore americano visita le acetaie, l’ “oro nero” in un libro sui prodotti di lusso di Serena Arbizzi.

L’aceto balsamico tradizionale di Modena Dop sarà tra i protagonisti di un libro sul bon ton curato da Wayne James, originario delle Isole Vergini, scrittore e senatore degli Stati Uniti il quale, in questi giorni, si sta avventurando nella visita alle acetaie locali per toccare con mano il materiale che ispirerà il volume. Il libro si intitolerà “Manly Manners” e sarà una sorta di manuale del bon ton, dedicato ai giovani uomini per consentire di conoscere concetti e prodotti esclusivi anche a chi appartiene ad una fascia sociale più modesta. Questo incarna il pieno dell’ “American dream”, secondo cui anche chi proviene da un ceto disagiato, con il lavoro e la volontà, può farcela e raggiungere il traguardo anelato. L’aceto balsamico tradizionale di Modena verrà inserito all’interno del capitolo riguardante il luxury, ovvero il lusso, rappresentando così la buona essenza del prodotto tipico modenese che occhieggia dalla bottiglietta di Giugiaro. “Manly Manners”, dopo la stampa, a giugno, verrà presentato anche a Modena.

«Il libro sarà inizialmente scritto in inglese, ma ho già contatti per realizzare la traduzione – spiega Wayne James al Palatipico, dove l’iniziativa è stata illustrata – negli Stati Uniti è particolarmente conosciuto il balsamic vinegar, ovvero l’aceto balsamico, ma non il tradizionale. Questo libro servirà a divulgare la conoscenza di questo prodotto, prezioso e di nicchia. Sono rimasto affascinato dalla storia millenaria del balsamico tradizionale, una chicca unica in tutto il panorama mondiale ed è un privilegio contribuire a farlo conoscere oltre oceano», conclude Wayne James. Ieri mattina, per spiegare come verrà valorizzato il balsamico tradizionale tramite il volume “Manly Manners”, oltre al senatore democratico Wayne James erano presenti al Palatipico Enrico Corsini e Leonardo Giacobazzi, rispettivamente presidente e vicepresidente del consorzio tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. «In questi giorni stiamo accompagnando Wayne James a visitare le acetaie ed è sempre stimolante vedere gli occhi degli stranieri davanti alle “cattedrali laiche” dove viene preparato il nostro oro nero – raccontano Corsini e Giacobazzi – la tecnologia nelle acetaie non è ancora arrivata e si fa tutto come una volta. James ha visitato Villa Bianca, Fattorie Giacobazzi per avere un’idea sia dell’aceto balsamico Igp, sia Dop, l’Acetaia del Cristo, la cooperativa La tradizione, e un gruppo di piccole acetaie».

DOMENICA 28 GIUGNO 2015 – ORE 17 CHIACCHIERATA CON TINTO, ACETAIA VALERI (ref. Giacobazzi Valerio) e ACETAIA SAN GIOVANNI (ref. Solmi Giovanni)

 Tenere insieme la tradizione, il territorio e lo sviluppo economico. La realtà di due acetaie familiari che producono DOP: piccoli capitani coraggiosi.

 Negli anni spesso abbiamo assistito tra al conflitto tra “aceto buono” e “aceto cattivo”, con Bals’amico vogliamo riuscire a cucire maggiormente un rapporto di rispetto tra le due filiere nella piena consapevolezza della differenza di origine, impiego e mercato dei due differenti prodotti. In un mondo in cui le contraffazioni di entrambi i prodotti ancora danno del filo da torcere ai nostri produttori, dobbiamo smettere di denigrarci l’un l’altro e allearci verso l’esterno. Con lo sviluppo e la conoscenza del balsamico tradizionale nel mondo, cresce l’esigenza di fare rete anche fra i piccoli produttori di tradizionale di modo che possano divenire una colonna della nostra economia.

 Con Bals’amico, come amministrazione comunale, oltre che segnare ancora una volta un primato sull’ABTM, vero oro nero della famiglie spilambertesi, vorremo far nascere la collaborazione fra le diverse acetaie.

I racconti dell’acetaia Valeri e dell’acetaia Solmi, del loro passato, presente e futuro, crediamo possano essere un buon compagno di strada nell’affrontare questo discorso.

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.